Home | Modelli di Business | Una definizione pratica del Modello di Business
Una definizione pratica del Modello di Business

Una definizione pratica del Modello di Business

Il Modello di Business è l’insieme delle scelte organizzative e strategiche tramite le quali l’impresa acquisisce un vantaggio competitivo o, in termini più semplici, è la logica con la quale un’organizzazione crea, distribuisce e cattura valore.

Creare valore per i propri clienti significa svolgere un compito per loro importante, soddisfare un desiderio, anche emozionale, e risolvere un problema. Il successo o l’insuccesso di un modello di business dipende dalla capacità dell’azienda di creare questo valore per i propri clienti.

Se quindi stai pensando a creare una nuova impresa, la tua prima attività dovrebbe essere quella di creare il tuo modello di business per stabilire con precisione cosa fare, come farlo e per quali precisi clienti l’azienda vuole creare valore, illustrando cosa “produrre”, come, per chi e con quali risorse, identificando i clienti a cui rivolgersi, i fornitori, le caratteristiche del processo di “produzione” da realizzare.

I modelli di business variano sensibilmente non soltanto a seconda del settore considerato, ma anche all’interno dello stesso settore. Per esempio, se consideriamo il mercato degli smartphone: Samsung utilizza lo stesso business model di Apple? No di certo. Apple produce soltanto cellulari di altissima gamma (sopra i 500 euro), su cui ottiene un ampio margine (il margine è la differenza tra prezzo di vendita e costo di produzione), mentre Samsung è attiva in tutte le fasce del settore e quindi produce anche smartphone economici (sotto i 200 euro). Apple punta a creare un prodotto esclusivo, uno status symbol: non contano solo le caratteristiche tecnologiche, ma anche la reputazione derivante dal possedere un iPhone.

Più in dettaglio un modello di business chiaro e completo comprende:

  • I target di Clientela : quali sono i segmenti di clienti ai quali ci rivolgiamo, come ad esempio: fascia di reddito alta e media, fascia di età giovanissimi e 30-40 anni, clienti proprietari di abitazioni e non proprietari, clienti a cui piace l’abbigliamento sportivo e casual;
  • Come soddisfare i bisogni dei clienti: su quali fattori ed elementi puntiamo per soddisfare i clienti;
  • I canali distributivi: quali canali distributivi utilizziamo per vendere i nostri prodotti / servizi, ad esempio distributori e concessionari locali, una rete di vendita, un sito e-commerce, ecc.
  • L’Organizzazione : come è strutturata la nostra organizzazione per fornire i miei prodotti servizi ai clienti;
  • I Ricavi : come sono segmentati i nostri ricavi (per prodotto, cliente, area geografica ecc.) e quali sono le relative marginalità;
  • Le risorse chiave: quali sono le risorse prioritarie ed indispensabili a creare valore per il cliente, come ad esempio le risorse fisiche (es. macchinari ed impianti) le risorse intangibili (es. conoscenza, brevetti), le risorse umane, ecc.;
  • Le attività chiave: quali sono le attività chiave che ci consentono di creare valore per il cliente (esempio: progettazione e prototipazione, acquisizione clientela, stesura offerte, ecc.)
  • I Partner: quali sono le partnership necessarie a creare il nostro vantaggio competitivo;
  • La struttura dei costi: suddividere i costi fissi e quelli variabili, quali sono le marginalità di contribuzione per famiglia di prodotto, quali sono i costi fissi diretti ed indiretti etc.

Grazie a tutti questi aspetti possiamo bene identificare il nostro modello di business, cioè la logica con cui la nostra azienda crea valore per il cliente e si differenzia dai concorrenti.

Condividi su

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'EBook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO: "Dall’idea imprenditoriale al Business Plan"

Se oggi stai pensando di avviare una Start Up o una nuova iniziativa imprenditoriale, probabilmente lo vorrai fare con successo e cercando, nei limiti del possibile, di ridurre al minimo i rischi connessi all’avvio di una nuova impresa.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy

Prima di uscire... hai scaricato l'EBook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO: "Dall’idea imprenditoriale al Business Plan"

Se oggi stai pensando di avviare una Start Up o una nuova iniziativa imprenditoriale, probabilmente lo vorrai fare con successo e cercando, nei limiti del possibile, di ridurre al minimo i rischi connessi all’avvio di una nuova impresa.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy