Home | Business Plan | Quali sono le differenze tra Business Plan e Budget?
Quali sono le differenze tra Business Plan e Budget?

Quali sono le differenze tra Business Plan e Budget?

Pur non volendo entrare in questione terminologiche, mi capita troppo spesso, durante le attività di consulenza, di sentire confondere o non conoscere la differenza tra il business plan e il budget.

Non è una questione solo di termini, in realtà la poca conoscenza  di questi due documenti, potrebbe influenzare negativamente la pianificazione e la strategia aziendale, portando l’imprenditore ad utilizzare strumenti non idonei al raggiungimento degli obiettivi stabiliti.

Facciamo quindi chiarezza.

IL BUSINESS PLAN

Il business plan è un documento che esplica ed elenca tutte le strategie, gli obiettivi e i mezzi necessari al compimento di un progetto aziendale, evidenziandone anche gli aspetti economico e finanziari.

Il business plan  può essere redatto sia per la costituzione di una nuova società, sia per particolari progetti di sviluppo di una società esistente.

Il punto di partenza di solito è un’intuizione, un’idea, un progetto di sviluppo su nuovi mercati, un cambio di posizionamento (es. lusso) o di canale commerciale (es. ecommerce).

Il business plan permette di valutare la fattibilità del progetto, sia all’imprenditore che deve attuarlo, sia a probabili investitori che potrebbero essere interessati a finanziarlo.

Evidenzia il percorso che l’imprenditore dovrà seguire, descrivendo l’azienda e il progetto/servizio che si vuol realizzare, delineando le strategie di marketing che verranno adottate, illustrando gli scenari di mercato/concorrenza e i canali coinvolti e analizzando  i mezzi e le risorse utili alla realizzazione del piano.

IL BUDGET

Il budget  è un documento utile a  pianificare e programmare gli obiettivi economici-finanziari che si vogliono raggiungere e permette di fare previsioni a breve termine.

Il budget definisce anche gli obiettivi dei Responsabili Aziendali e nei casi più strutturati, suddivide gli obiettivi per Centri di Costo e di Responsabilità identificando il Budget per l’area Marketing, Commerciale, ecc.

Il Business Plan ha una finalità di carattere strategico, in quanto l’evidenza maggiore è proprio sulle strategie scelte per attuare il progetto aziendale evidenziandone anche i numeri sottostanti. Nel caso del Budget, date le strategie, si realizza sostanzialmente nella definizione di preventivi e obiettivi.

Il business plan di solito si articola in periodi solitamente superiori a 3 anni, a differenza del budget che viene predisposto per un periodo non superiore ai 12 mesi.

Il business plan, definisce il nuovo progetto aziendale nei vari aspetti, definisce strumenti e strategie necessarie a realizzarlo, prevede i risultati economici e i preventivi di costo. Spesso la pianificazione è basata su costi e ricavi teorici.

Il budget invece, ha per oggetto la redditività e produttività dell’azienda. La pianificazione è basata su dati analitici degli anni precedenti, permettendo una fedele proiezione del risultato finale. Il budget viene redatto coinvolgendo molti attori aziendali, sia per l’elaborazione dei dati, sia per quanto riguarda le responsabilità che vengono attribuite alle diverse aree.

Infine, come ultima differenza, sottolineo come il Budget fa parte del più complesso processo di Controllo di Gestione (che possiamo sintetizzare nel processo che permette, per ogni area aziendale, di fissare obiettivi, analizzare i risultati effettivi e i conseguenti scostamenti, e correggere il tiro). Il Budget quindi deve essere pensato per comparare il risultato effettivo con l’obiettivo nel breve arco temporale a cui il budget fa riferimento, e deve permette di verificare periodicamente i risultati ed intervenire, se necessario,  al verificarsi di fattori negativi che potrebbero compromettere il risultato.

Il business plan è un documento molto più articolato e qualitativo, dal quale si possono trarre informazioni utili per redarre il primo budget ma non è un documento pronto per attuare il controllo di gestione.

Condividi su

1 Commento

  1. Sembrano concetti scontati, ed invece questo articolo mi ha fatto chiarezza!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'EBook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO: "Dall’idea imprenditoriale al Business Plan"

Se oggi stai pensando di avviare una Start Up o una nuova iniziativa imprenditoriale, probabilmente lo vorrai fare con successo e cercando, nei limiti del possibile, di ridurre al minimo i rischi connessi all’avvio di una nuova impresa.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy

Prima di uscire... hai scaricato l'EBook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO: "Dall’idea imprenditoriale al Business Plan"

Se oggi stai pensando di avviare una Start Up o una nuova iniziativa imprenditoriale, probabilmente lo vorrai fare con successo e cercando, nei limiti del possibile, di ridurre al minimo i rischi connessi all’avvio di una nuova impresa.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy