Home | Modelli di Business | I modelli di Business applicabili ad un Blog
I modelli di Business applicabili ad un Blog

I modelli di Business applicabili ad un Blog

Esistono sostanzialmente due modelli di business che possono essere applicati alla creazione e la gestione di un blog:

  • Il Blog tipo Magazine
  • Il Blog basato sull’Authority

Vediamo le differenze tra i due modelli.

Il Blog modello Magazine sostanzialmente vive di pubblicità, esattamente come qualunque rivista. Il numero di lettori, la visibilità ed il traffico sul blog, la demografica dei lettori, determina la raccolta pubblicitaria e quindi il fatturato del blog stesso.

I blog di questo tipo si basano tutti sullo schema in base al quale la loro profittabilità è determinata da un maggior traffico e da una migliore qualità del traffico (demografica).

Chiaramente è un modello basato su volumi crescenti di traffico, e quindi su un alto volume di contenuti. Anche la velocità con cui vengono pubblicati i contenuti è fondamentale. Spesso vengono premiati i blog che caricano i contenuti per primi, specie se si tratta di news.

E’ un modello difficilmente gestibile da un solo individuo in quanto serve un enorme lavoro per preparare continuativamente contenuti, in maniera tempestiva. Spesso occorrono diversi articoli al giorno, e di qualità.

Inoltre questo modello basato sulla pubblicità online ha un basso ricavo unitario, ad esempio spesso si guadagnano pochissimi centesimi di euro a click o per visitatore. Per cui servono davvero migliaia, se non milioni di visitatori per sostenere la struttura.

I blog degli esperti, quindi basati sulla loro authority, invece hanno lo scopo fondamentale di passare ai lettori le competenze o la passione dell’autore in una certa materia.

Questo modello non prevede la preparazione esagerata di  contenuti e neanche serve essere i primi a pubblicare un certo argomento, in quanto si tratta di articoli spesso tecnici, non di news.

L’unico requisito è la qualità del contenuto che viene pubblicato. Puoi anche pubblicare un articolo alla settimana, ma la qualità del contenuto deve essere altissima, tale da porti come esperto ai tuoi lettori.

In questo caso il profitto medio è molto più alto, in quanto le singole vendite avranno un valore molto più alto essendo basate non sui click ma sulla vendita ai lettori di prodotti o servizi attinenti alla materia del blog stesso.

In tale modello di business non hai bisogno di milioni di visitatori da cui guadagnare pochi centesimi, ma qualche centinaio da cui guadagnare singolarmente decine di euro tramite, ad esempio, la vendita di un e-book o di un altro info-prodotto.

Naturalmente la complessità del modello di Business basato sull’authority richiede attenzione alle esigenze del tuo visitatore/cliente, contenuti di alta qualità e un buon sistema di marketing che oltre ad attrarre il visitatore, gestisca il contatto per portarlo all’acquisto del prodotto o servizio e gestisca successivamente le strategie di up-selling e cross-selling.

Questo secondo modello è perfetto per le nicchie di mercato, dove serve specializzazione, con un pubblico ridotto ma altamente interessato ad un dato argomento.

Condividi su

2 commenti

  1. Articolo molto interessante, non avevo mai pensato al blog come uno strumento di business così strutturato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Show Buttons
Hide Buttons

Prima di uscire... hai scaricato l'EBook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO: "Dall’idea imprenditoriale al Business Plan"

Se oggi stai pensando di avviare una Start Up o una nuova iniziativa imprenditoriale, probabilmente lo vorrai fare con successo e cercando, nei limiti del possibile, di ridurre al minimo i rischi connessi all’avvio di una nuova impresa.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy

Prima di uscire... hai scaricato l'EBook GRATUITO?

Ebook OMAGGIO: "Dall’idea imprenditoriale al Business Plan"

Se oggi stai pensando di avviare una Start Up o una nuova iniziativa imprenditoriale, probabilmente lo vorrai fare con successo e cercando, nei limiti del possibile, di ridurre al minimo i rischi connessi all’avvio di una nuova impresa.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy